Il lievito madre spiegato dalle mamme

Conosciamo il lievito madre

Se in biologia per lievito si intende qualunque organismo monocellulare appartenente al regno dei funghi, in cucina questa parola viene estesa a tutte quelle sostanze in grado di far “gonfiare” un impasto. Anzi, di farlo… lievitare!

Il lievito madre nasce dalla fermentazione spontanea e naturale di un impasto di acqua e farina. Semplicemente unendo questi due ingredienti e lasciandoli riposare per diverse ore a temperatura ambiente si creano le condizioni adatte a favorire il processo di fermentazione e quindi a trasformare l'impasto in lievito.

Il lievito madre regala proprietà uniche ai prodotti in cui viene utilizzato: li rende soffici e fragranti a lungo e assicura un sapore e un profumo inconfondibili.

“Il lievito madre è un ingrediente prezioso che conferisce proprietà organolettiche uniche ai prodotti in cui è presente”.

Avvicinarsi al lievito madre

Come fare per avere il lievito madre a casa propria?
2 ingredienti semplici: farina e acqua.
Ne servono rispettivamente 100 gr e 50 ml... e anche un po’ di pazienza!

Mescolate farina e acqua e lasciate riposare un paio di giorni o fino a quando non noterete un significativo aumento di volume.

A questo punto aggiungete nuova farina e acqua (il famoso “rinfresco”), mescolate e lasciate riposare.

Ripetete il procedimento fino a quando l’impasto non triplicherà il proprio volume in un tempo di circa 6 ore, segno che il lievito madre è pronto!

Se volete accelerare un po’ il processo, potreste aggiungere nell’impasto iniziale un componente acido, come ad esempio yogurt magro al posto dell’acqua, per poi proseguire con lo stesso metodo.

Un modo ancora più veloce? Fatevene regalare un vasetto! Poi basterà solo rinfrescarlo per mantenerlo pronto all’uso

Rinfrescare il lievito madre

Per mantenere vivo il lievito madre è necessario “rinfrescarlo”, cioè nutrirlo. Per farlo bisogna prelevare una parte di lievito madre, aggiungere lo stesso peso di farina e la metà di acqua.

100 gr di lievito madre
100 gr di farina
50 gr di acqua

Curiosità

• La cura, la costanza e l'attenzione sono gli altri ingredienti che insieme ad acqua e farina compongono il lievito madre.

• Durante il processo di fermentazione il lievito madre interagisce con l'aria e tutto l'ambiente in cui cresce. Siccome ogni ambiente è diverso dall'altro, ogni lievito madre è unico e speciale!

• Il lievito madre ha orgini antichissime. Il procedimento per generarlo e mantenerlo vivo si tramanda da migliaia di anni.

• Per garantire una corretta e costante qualità nella lievitazione degli impasti, il lievito madre si abbina frequentemente ad un altro lievito naturale, il lievito di birra, il classico panetto di lievito spesso utilizzato anche nelle preparazioni casalinghe.

Il lievito di birra è impiegato per la sua capacità di produzione di anidride carbonica, responsabile dell’aumento di volume degli impasti. In questo modo, la lievitazione degli impasti è più rapida ed il risultato è garantito!

Le mamme Mulino Bianco

Guarda i video e scopri i
racconti delle mamme Mulino
Bianco sul lievito madre.

Conosci le mamme Mulino Bianco